Home » Fuori dal comune, Parola di, Politica

PD: Bilancio pluriennale, violato il pareggio

6 ottobre 2010 15:39

E’ stata depositata il 6 ottobre 2010 da parte del gruppo consiliare PD, la proposta di deliberazione con la quale si chiede al Consiglio di prendere atto che il bilancio pluriennale (2010/2012), approvato dalla maggioranza nel luglio scorso, è stato redatto in violazione dei fondamentali principi contabili previsti dal Testo Unico sugli Enti Locali e di adottare ogni provvedimento conseguente.
In particolare, il gruppo PD lamenta la violazione del principio del pareggio finanziario complessivo, che impone di garantire l’equilibrio tra entrate e uscite correnti. Tale equilibrio è fittizio, si legge nella proposta, perché il bilancio pluriennale 2010/2012 prevede illegittimamente l’estensione, per gli anni 2011 e 2012, della norma che consente l’utilizzo dei proventi di concessioni edilizie per il finanziamento di spesa corrente, che però vale solo fino al 2010.
“La vicenda, – dichiara il capogruppo PD Raffaele Cesari – se liberata dagli inevitabili tecnicismi della materia, risulta essere di agevole comprensione per chiunque.
E’ inspiegabile – continua Cesari – l’aver ignorato, da parte dell’intera maggioranza, che quella norma non sarà più efficace a partire dal prossimo anno. Sciatteria e superficialità o, piuttosto, scelta obbligata a causa delle difficoltà finanziarie in cui il Comune di Maglie si dibatte da anni? Se fosse vera quest’ultima ipotesi non c’è dubbio che l’espediente escogitato per salvaguardare gli equilibri contabili appare così grossolano da far rimpiangere – addirittura – la finanza creativa di tremontiana memoria.” (cs)